Kinkaku-ji, il Padiglione d'oro

Kinkaku-ji, il Padiglione d'oroKinkaku-ji (金閣寺) è il nome informale del Tempio Rokuon-ji (鹿苑寺) a Kyoto. Il Padiglione d'orato (formalmente chiamato Shariden) fu originariamente costruito nel 1397 come villa-pensione per lo Shogun Ashikaga Yoshimitsu. E' stato suo figlio a convertirlo in un Tempio Zen della scuola Rinzai. Il Tempio è andato distrutto in incendi diverse volte durante la guerra Ōnin. I nipoti di Yoshimitsu presero il Kinkaku-ji ad esempio per costruire il Ginkaku-ji, tempio Buddista, con l'intento di farlo diventare il Padiglione d'Argento. L'intero Kinkaku-ji, fatta eccezione delle fondamenta, è ricoperto da foglie d'oro puro. Nel 1950 un monaco squilibrato diede fuoco al Padiglione distruggendolo. Questa storia si trova anche al centro del romanzo di Yukio Mishima intitolato "Il padiglione d'oro". La struttura attualmente in vita è stata costruita nel 1955. Lo stagno vicino al tempio è chiamato Kyōko-"chi" (stagno a specchio).
Link: galleria fotografica del Padiglione d'Oro Risorsa in lingua Inglese.

Nessun commento: