martedì, agosto 12, 2008

Oyakodon (サーモン親子丼)

Oyakodon La parola Oyakodon è molto curiosa:
- Oya - 親 - significa padre (o madre),
- Ko - 子 - significa bambino o (in alcuni contesti) figlio
- Don - 丼 - significa piatto con base di riso.
Si può dire che lo Oyakodon sia un qualcosa come padre e figlio sopra una base di riso. Normalmente è fatto con pollo e uova (il padre è il pollo e le uova sono il figlio), oppure con salmone affumicato e uova di salmone.

lunedì, agosto 11, 2008

Il castello di Inuyama (犬山城)

Il castello di Inuyama Il castello di Inuyama (montagna-cane) è il più antico castello originale presente in Giappone. Fu costruito nel 1440 e rimodellato nel 1537 dallo zio di Oda Nobunaga. Si trova vicino a Gifu ed è raggiungibile con un'escursione di mezza giornata da Nagoya. Nel 1584 fu invaso da Toyotomi Hideyoshi e 120.000 uomini, provenienti dal castello di Osaka per combattere Tokugawa Ieyasu ed ottenere il controllo del Giappone. Il castello è considerato tesoro nazionale dal 1935.

venerdì, agosto 08, 2008

Il Nintendo DS arriva nelle scuole giapponesi

In un collegio femminile di Tokyo è stato introdotto il Nintendo DS nelle classi. Gli alunni del settimo grado della scuola infantile Joshi Gakuen giocano con il DS per imparare l'inglese utilizzando il gioco "English Training". Il programma fa parte di un corso destinato a far imparare l'inglese ai giapponesi rompendo così la tradizione di memorizzare e ripetere noiosi esercizi di grammatica.

giovedì, aprile 10, 2008

Primo giorno di scuola per la Principessa Aiko

Principessa AikoPrimo giorno di scuola per la principessina giapponese Aiko, sui banchi di una prestigiosa scuola elementare nel centro di Tokyo. Aiko, 6 anni, apparsa sorridente malgrado la pioggia battente in un'elegante uniforme blu con fiocco rosso, è stata accompagnata all'istituto dai genitori, il primogenito imperiale Naruhito e la "principessa triste" Masako, in occasione della cerimonia di inizio anno scolastico


(fonte repubblica.it)

venerdì, aprile 04, 2008

Torna l'aliena più sexy

LamùSul canale Cultoon (Sky - Canale 703) torna dal 5 maggio l'aliena più sexy degli anime giapponesi: Lamù (). La potremo vedere ogni giorno alle 09.30, 13.05, 16.55, 20.45 e 01.25.
Lamu (in originale Urusei Yatsura - うる星やつら, che tradotto letteralmente significa "I casinisti della stella Uru") è un manga più belli nati dalla matina di Rumiko Takahashi, tratta della storia delirate di Ataru Moroboshi, un giovane giapponese costantemente arrapato, e di Lamù la ragazza dello spazio venuta sulla terra con l'intento di conquistarla.
Per chi come me ha passato la propria infanzia mangiando pane e Lamù non occorre dire altro, per chi invece non l'avesse mai vista consiglio caldamente di segnare sul calendario la data del 5 maggio 2008. Non potete perdervela!

lunedì, gennaio 28, 2008

Ema - 絵馬

Tavolette EmaLe Ema sono le tavolette tradizionali scintoiste che si usano collocare sotto gli alberi sacri nei templi. Quando i giapponesi vanno al tempio comprano una tavoletta ema e vi scrivono sopra i propri desideri. Lasciando la tavoletta vicino agli alberi sacri fa supporre che gli dei possano leggerle e possano fare quando in loro potere per far avverare i desideri. Le tavolette Ema sono simili per forma e dimensione anche se alcune di esse hanno dipinto sopra degli animali e contengono abitualmente la parola "negai (願意)" che significa "desiderio". A differenza delle religioni occidentali, dove la fede è vissuta come riverenza verso Dio, nella religione Shinto le persone tendono ad accudire i kami (spiriti degli dei) e chiedono loro una grande varietà di cose, spaziando dalla pace nel mondo a cose molto personali.

mercoledì, gennaio 23, 2008

Ayumi Hamasaki sorda da un orecchio

Ayumi HamasakiLa regina del pop giapponese Ayumi Hamasaki ha rivelato che è diventata sorda dall'orecchio sinistro. La cantanta ha iniziato a perdere l'udito nell'estate del 2000, quando è stata costretta a sospendere alcuni corderti per questo motivo. Adesso, dopo l'ultima visita medica effettuata è stata dichiarata completamente sorda apparentemente perchè è stata molto esposta ai suoni molto forti.
Ayumi Hamasaki ha reso nota la notizia pubblicandola sul proprio blog, ha inoltre dichiarto che non prevedere di cancellare nessun concerto. Dice che continuerà a cantare fino a quando riuscirà a distinguere le note con l'orecchio destro.

martedì, gennaio 15, 2008

Ainu -アイヌ語

Fotografia di una famiglia AinuGli Ainu sono un gruppo etnico che vive nel nord del Giappone. Ci sono approssimativamente 15.000 ainu nel paese del sol levante però si dice che esistano solo 15 ainu che riescono a parlare il proprio dialetto perfettamente. In origine era una lingua solo orale e quindi non esistono molti documenti per apprenderlo. Nonostante questo esistono molte parole giapponesi che derivano dal dialetto Ainu. Per esempio "Sapporo", capitale di Hokkaido, deriva da "sat poro pet" che significa "un fiume secco e grande". Ecco alcune parole Ainu:
カニ (Kani) - 私 (Io)
チセ (Chise) - 家 (Casa)
ミチ (Michi) - お父さん (Padre)
パポ (Papo) - お母さん (Madre)
チニタ (Chinita) - 夢 (Sogno)
ヌプリ (Nupuri) - 山 (Monte)
ペッ (Pet) - 川 (Fiume)
カムイ (Kamuy) - 神 (Dei)

venerdì, gennaio 11, 2008

Kagamimochi

Kagamimochi I Kagamimochi (鏡餅) è l'addobbo per l'anno nuovo da mettere dentro casa. Il Kagamimochi è formato da due dolcetti di riso, di diverse misure, collocati uno sopra l'altro. Kagami (鏡) significa specchio e Mochi (餅) è un dolcetto di riso. Le rotondità dei mochi simboleggiano gli antichi specchi che a loro volta simboleggiano gli dei attraverso i quali si dice che si possa comunicare con gli spiriti. Gli addobbi Kagamimochi a loro volta hanno specifici significati:
- Kaki (柿 = kaki): allegria, perché si pronuncia come la parola 嘉来(kaki= allegria)
- Ebi (海老 = aragosta): avere una lunga vita, fino a quando non ti si sdoppia il corpo come all'aragosta
- Dai-dai o Mikan (橙、みかん = mandarino): prosperità, perché si pronuncia come la parola代々(dai-dai= di generazione in generazione)
- Konbu (昆布 = alga): allegria, perché si pronuncia come la parola喜ぶ(yorokobu= allegria)
- Side (四手= foglio bianco o rosso): per allontanare il male, i distastri e gli incidenti
Il Kagamimochi si tiene in casa fino l'11 di gennaio, giorno del Kagamibiraki, che significa "Apertura dello specchio" . In quella giornata si tagliano i mochi a quadratini e si mangiano.

mercoledì, gennaio 09, 2008

Kaomoji y Kaoani

Smiley in KaomojiI Kaomoji (kao = faccia, moji = carattere) sono le emoticons giapponesi. Rappresentano facce ed emozioni ed il loro stile si avvicina molto a quello che si trova nei manga e negli anime. A differenza delle emoticons occidentali, i kaomoji non sono rappresentati distesi e ne troviamo uno per ogni espressione facciale, vengono indicati mostrando gli occhi anziché la bocca. Grazie all'utilizzo nei linguaggi asiatici dei caratteri Unicode i giapponesi hanno, a differenza degli occidentali, molti più carattere da utilizzare per i Kaomoji.
Di seguito lascio alcuni disegni come esempio
- (^_^) contento
- (;_;) piango
- m(_ _)m scusami
- (*≧▽≦) felice di vederti
- ( ´ ▽ ` ) sono a casa
- (~o~) sbadiglio

Potete trovare la collezione completa a questo link.

I Kaoani (kao = faccia, ani = abbreviazione di animazione) sono le emoticons giapponesi animate. Possono avere la forma di animali, gelatine colorate, pillole vestite come animali, personaggi di caricature, eccetera. Molti come animazione ballano, cantano, ridono o giocano.
Eccone alcuni esempi: