Le tre scimmie sagge

Le tre scimmie - mizaru, kikazaru e iwazaruLe tre scimmie sagge , che si tappano con le mani rispettivamente gli occhi, le orecchie e la bocca, sono rappresentate in una cornice di legno nel santuario di Toshogu a Nikko. Le parole composte “mizaru”, “kikazaru” e “iwazaru” (i nomi delle tre scimmie) significano rispettivamente “non vedo”, “non sento” e “non parlo”. Le tre scimmie erano le tre guardiane simboliche del mausoleo dello Shogun Tokugawa Ieyasu a Nikko. Erano incaricate di evitare che il chiacchiericcio dei visitatori alla tomba interrompesse il sonno dello Shogun. Tokugawa era un uomo saggio che parlava solo di cose che conosceva oppure preferiva semplicemente guardare lo scorrere del fiume.

2 commenti:

annette86 ha detto...

ciaoooo...
tantissimi auguroni per uno splendido e sereno natale anche a te^^
non sapevo ancora come si dicesse in giapponese, quindi
doumo arigatou!^^
bacionissimiiiii
annette (^__^)/

Jerushalaim ha detto...

Ciao,
sono stato a Nikko due volte e per trovare quelle tre scimmie ho impiegato due ore buone, dato che insieme a loro ci sono moltissime altre scimmie in posizioni e atteggiamenti diversi, senza che nessuna di loro sia messa in posizione di preminenza rispetto alle altre (c'è pure una scimmia che vomita.. ^_^;;;).

La traduzione non vedo non sento e non parlo è corretta grammaticalmente, ma in questo contesto ha un altro significato.

Il loro senso originario, persosi nel merchandising globale è un profondo insegnamento di saggezza: "non vedere{guardare, prestare attenzione} il male, non ascoltare {nel senso di non dare ascolto} il male, non dire il male".

Come si può notare il senso è più profondo e il significato molto diverso ^__^