La calligrafia giapponese - Shodo

Calligrafia ShodoPiù di 1500 anni fa è stato adottato in giappone il sistema di scrittura cinese (kanji), per il quale lo SHODO è una forma di conoscenza imprescindibile. E' in relazione con la pittura, la poesia, l'arte di disporre i fiori (ikebana), la cerimonia del té e altre manifestazioni culturali che al giorno d'oggi ancora regnano in Giappone.
Lo SHODO oggi fa parte della vita quotidiana giapponese, ed è tale la sua importanza che ogni anno si celebrano moltissime esposizioni e concorsi. In quasi tutte le case giapponesi si dedica un posto d'onore sulla parete per appendere un'opera di calligrafia. Quest'arte è insegnata a scuola come materia obbligatoria.
Ogni oggetto utilizzato dal maestro di Shodo ha un nome concreto:
Bunchin: fermacarte, serve per tenere fermo il foglio mentre viene dipinto il Kanji.
Shitajiki: panno assorbente da mettere sotto il foglio per asciugare l'inchiostro in eccesso.
Hanshi: foglio di carta.
Sukuri: pietra concava con acqua, serve a grattare il sumi.
Sumi: barretta di inchiostro da sciogliere in acqua.
Fude: pennello.
Esistono diversi tipi di calligrafia e sono:
Kaisho: è lo stile "regolare", che offre chiarezza e facilita la lettura.
Gyosho: è lo stile “corsivo”. Si esegue a maggiore velocità, presentando così dei segni di legatura tra i tratti del kanj.
Sosho: è lo stile “erba”, il kanji viene disegnato lasciando una lieve impronta mentre il pennello "balla" sopra il foglio. Solo i più esperti riescono a leggerlo.
Tensho: è lo stile più vecchio, oggi si utilizza per firmare i certificati ufficiali.
Reisho: è lo stile dei funzionari.

2 commenti:

annette86 ha detto...

che bellooooo^^...
eh eh anche se mi chiedo come farò ad imparare i kanji (ç__ç)
una domanda, sai dirmi percaso cosa sia il metodo di scrittura hepburn? (O__o)

nell'attesa ti auguro una splendida domenica...
ciaooooooooo (^__^)/

Maiko ha detto...

Ciao Annette! Il sistema HEPBURN è uno dei metodi di traslitterazione da katagana, hiragana e kanji in ROMANJI (il nostro alfabeto latino).
Buona domenica anche a te. Baci!