Celebrazioni giapponesi del mese di maggio

Carpe al vento per il Kodomo no HiTraferimento delle piante di riso (ta-ue): il riso cresce a partire da un piccole seme e quando la pianta è sufficientemente grande, in maggio, si trasferiscono le piante nei campi di riso. Molti anni fa si piantavano una per una a mano, un lavoro durissimo oggi invece viene utilizzata un'adeguata macchina agricola.

Settimana dorata (Golden Week), dal 29 aprile al 5 di maggio: si tratta di una settimana di vacanza per moltissime persone. Consiste in un numero di feste nazionali e altri giorni festivi (più sabato e domenica) riuniti tutti in una settimana.

Kempo Kinen-bi (giorno della Costituzione, festa nazionale, il tre di maggio.

Festival Hakata Dontaku, a Fukuoka, Prefettura di Fukuoka, 3 e 4 maggio: è il più grande festival di Fukuoka, la maggiore città del Kyushu. I partecipanti indossano tutti abiti eleganti molto vistosi e sfilano per la città facendo rumore sbattendo gli shamoji (grandi cucchiai di legno utilizzati solitamente per servire il riso).

Kokumin no Kyujitsu, festa nazionale, 4 di maggio: in Giappone una giorno che si trova in mezzo a due feste nazionali si converte automaticamente in festa nazionale a meno che tale giorno non sia una domenica. In quel caso resterà una domenica normale.

Kodomo no Hi (Tango no Sekku, giorno dei bambini, festa nazionale), 5 di maggio: le banderuole a forma di carpa (koi) ondeggiano al vento sovrastando i cieli azzurri di inizio maggio. Le famiglie decorano le loro abitazioni con queste specie di manga volanti per celebrare il Tango no Sekku e pregare per la buona salute dei bambini maschi della famiglia. La grande carpa nera (ma-goi) rappresenta il padre, la rossa di media grandezza (hi-goi) la madre e le piccole i figli. Le cinque bandierine colorate rappresentano la casa, la famiglia.

Rikka (inizio dell'estate) approssimativamente il 6 di maggio: è il momento in cui la vegetazione comincia a farsi vedere con forza. Il clima è molto confortevole. Massima fioritura dei ciliegi nel nord del Giappone.

Giorno della Mamma (Hano no Hi) seconda domenica di maggio: c'è una grande richiesta di garofani nei giorni che precedono il giorno della mamma. In questo giorno, infatti, in Giappone è usanza regalare alla mamma garofani rossi come espressione di gratitudine. Recentemente hanno guadagnato popolarità anche garofani di altri colori come il rosa ed il giallo.

Gran Festival del Monastero Izumo Taisha, nel Monastero Izumo, a Izumo, Prefettura di Shimane, dal 14 al 16 di maggio: da tempo immemorabile si dice che gli dei risiendano a Izumo, un antico insediamento nel mare del Giappone che oggi è conosciuto come Prefettura di Shimane, regione di Chogoku. Il festival onora Okuninushi-no-kami, il dio del matrimonio.

Festival Aoi, nei Monasteri Kamigamo e Shimogamo di Kyoto, Prefettura di Koto, 15 di maggio: il festival di Aoi che si svolge attorno a due importanti monasteri di Kyoto viene celebrato da più di mille anni. Ogni anno, il 15 di maggio, più di 500 persone vestite con abiti tradizionali del periodo Heian (794-1185) escono dal Palazzo Imperiale di Kyoto a cavallo, su carri trainati da buoi e portando santini. Sfilano lungo le strade e visitano di due monasteri, Kamigamo e Shimogamo.

Festival Sanja, nel Monastero Asakusa, Taito-ku, Tokyo, dal primo venerdì alla domenica più vicina al 15 maggio: si celebra nel distretto Asakusa, famoso quartiere antico della classe operaia. E' il festival più animato di Tokyo.

Derby Giapponese, ultima domenica di maggio: l'ippica è molto importante in Giappone, il Derby Giapponese si celebra nell'ippodromo di Tokyo l'ultima domenica di maggio. E' stato organizzato la prima volta nel 1932 in stile Derby di Inghilterra.

Nessun commento: