sabato, gennaio 06, 2007

Jikininki

jikininki Nel buddismo giapponese i jikininki (食尸鬼 in giapponese: "fantasma mangiatore di uomini") sono gli spiriti degli umani avari, egoisti o vuoti che sono stati maledetti dopo la loro morte e che per vivere devono nutrirsi di cadaveri umani. Svolgono questo atto durante la notte. Si dice che i jikininki somiglino ai cadaveri in decomposizione, forse con alcuni tratti non umani come gli artigli affilati o gli occhi brillanti. Sono una terribile visione e se qualche umano ne vedesse uno rimarremmo impietrito di paura. Sono a volte considerati come una forma di rakshasa o gaki (“fantasmi affamati”) e possono essere liberati, secondo la tradizione battista, dalla loro esistenza deplorevole attraverso ricordi ed offerte (segaki).

Nessun commento: