venerdì, dicembre 22, 2006

Leggenda dell’anno nuovo – Kasajizo

Statue JizoMolto tempo fa viveva in Giappone viveva una coppia di anziani molto poveri. Entrambi erano tristi perché era la notte dell’anno nuovo e non avevano niente da mangiare. Per questo l’anziana disse: “Oggi così per caso ho realizzato un ornamento per capelli, se riusciamo a venderlo possiamo comprarci la cena”. E l’anziano le rispose: “Dici sul serio? Grazie! Esco e provo a venderlo”. Quel giorno faceva molto freddo e nevicava fortissimo. Mentre l’anziano stava camminando per arrivare in città incontrò alcuni Jizo (dei del bene rappresentati da statue di pietra posti ai lati della strada). L’anziano si diresse alle statue di pietra e disse: “Avete freddo vero? E pulì i loro capi dalla neve che si era depositata. Una volta arrivato in città si fece in quattro ma non riuscì a vendere niente. Dopo molte ore un uomo si avvicinò e gli disse “Oggi non è una bella giornata non credete? Io non sono riuscito a vendere nessuno dei miei ombrelli, perché non facciamo uno scambio? Tu vendi i miei ombrelli ed io i tuoi ornamenti per capelli”. L’anziano accettò la proposta. Alla fine della giornata il vecchietto non era riuscito a vendere niente e decise così di tornare a casa. Sulla strada del ritorno trovò di nuovo le statue degli Jizo, si fermò e disse loro “Tenete questi ombrelli così vi riparate” ma si accorse che ne mancava uno per coprire la statua più piccola, così l’anziano si tolse l’asciugamano che teneva in testa per proteggersi dalla neve e la mise sulla statua più piccola. Arrivato a casa raccontò tutto alla moglie ed ella gli disse: “Hai fatto bene, sono molto contenta”. In quel momento udirono un rumore strano che veniva da fuori, si affacciarono e con enorme sorpresa trovarono cose da mangiare ed abiti ed in lontananza una fila di Jizo. Gli alimenti e gli abiti erano i loro regali per la gentilezza offerta dall’anziano.

Nessun commento: