Corso di Giapponese 1° Lezione - Alfabeto giapponese

nihongoA differenza dell'italiano che ha un unico alfabeto la lingua giapponese ne utilizza ben tre diversi:

  • Kanji: per nomi, radici di verbi e di aggettivi
  • Hiragana: per segni grammaticali come particelle, ausiliari, desidenze e suffissi
  • Katakana: per parole straniere, linguaggio tecnologico e onomatopee (molto diffuse in giappone)
I kanji sono ideogrammi, hiragana e katakana invece sono due sillabari fonetici.
Altre particolarità della scrittura giapponese:

  • Si può scrivere sia in orizzontale che in verticale. Se si scrive in verticale si va da destra a sinstra, se si scrive in orizzontale invece si va da sinistra a destra come nelle lingue occidentali;
  • Le varie parole delle frasi vanno scritte senza alcuno spazio di separazione;
  • Non esiste distinzione tra maiuscola e minuscola;
  • La punteggiatura viene usata (punti e virgole) ma spesso non ha il significato di "cesura logica" come per noi occidentali, bensì per dare "aria" alla frase.

Tabella Hiragana


















Tabella Katakana


2 commenti:

Scissor ha detto...

Utilissimo, grazie!

annette86 ha detto...

ci sarà un corso di lingua giapponese sul tuo blog? eh eh non lo perderò^^ (aggiungo un'altra fonte al mio studio sperando un giorno di imparare)...
con l'hiragana va bene, adesso dovrei cominciare il katakana mi sa^^
ti lascio un salutino,
Annette86 (^__^)/