giovedì, ottobre 05, 2006

Cerimonia del tè

La cerimonia del tè (cha no yu) è un rito antichissimo tuttora praticato in Giappone. E' un susseguirsi di gesti perfettamente calibrati che a noi occidentali possono apparire incomprensibile e notevolmente misteriosi. Ancora oggi l'arte della cerimonia del tè come l'arte del disporre i fiori (ikebana) rientrano nel bagaglio di educazione delle ragazze giapponesi.
La cerimonia del tè consiste nel mettersi seduti uno di fronte all'altro (padrone di casa ed ospite) sulla tipica stuoia di paglia (tatami) in perfetto silenzio. Il padrone di casa utilizza i seguenti strumenti:
- ciotole di ceramica grezza;
- brocca per l'acqua fredda
- il mestolo di legno di bambu
- i cucchiai di legno
Questi oggetti vengono scelti con estrema cura, nella cerimonia del tè nulla deve essere ripetuto, nè un colore nè una forma. Infatti se le ciotole sono rotonde la brocca dell'acqua sarà di forma quadrata.
La cerimonia consiste in questo: il padrone di casa versa un cucchiaio di polvere di tè verde (amarissimo!!!) in ciotola e lo mescola con poca acqua tiepida fino a quando non si forma la schiuma.
Quando la bevanda è omogenea il padrone di casa la passa al più importante degli ospiti il quale si inchina prende la ciotola con la mano sinistra la ruota di un quarto di giro, con l'aiuto della mano destra la porta alla bocca e ne beve un sorso.

Nessun commento: